Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Utilizzo strumento fuori range di taratura
#1
Ciao a tutti,

Vi pongo un quesito forse per voi esperti banale. Ho un termometro in laboratorio sul quale eseguo una taratura interna. Il termometro lo verifico dalla temperatura di -20°C sino a 140°C. Ora mi domando se dovessi utilizzare lo stesso termometro ad una temperatura superiore o inferiore al range di taratura come mi devo comportare???

Grazie spero sia la sezione giusta.
Cita messaggio
#2
Il tuo strumento di misura presenta delle limitazioni d’uso, cioè lo puoi usare solo all’interno del range per il quale è stato verificato. Al di fuori di questo range non potesti trasferire la riferibilità di tali misure.
Se ti serve solo per un controllo funzionale utilizzalo tranquillamente, ma non usarlo come campione di riferimento per eseguire tarature.
Cita messaggio
#3
(24-07-2014, 13:24)marfer Ha scritto:  Il tuo strumento di misura presenta delle limitazioni d’uso, cioè lo puoi usare solo all’interno del range per il quale è stato verificato. Al di fuori di questo range non potesti trasferire la riferibilità di tali misure.
Se ti serve solo per un controllo funzionale utilizzalo tranquillamente, ma non usarlo come campione di riferimento per eseguire tarature.

concordo anch'io
Cita messaggio
#4
(23-07-2014, 21:53)Polpi Ha scritto:  Ciao a tutti,

Vi pongo un quesito forse per voi esperti banale. Ho un termometro in laboratorio sul quale eseguo una taratura interna. Il termometro lo verifico dalla temperatura di -20°C sino a 140°C. Ora mi domando se dovessi utilizzare lo stesso termometro ad una temperatura superiore o inferiore al range di taratura come mi devo comportare???

Grazie spero sia la sezione giusta.

Ammettendo che lo misuri SOLTANTO nei 2 punti a -20°C e 140°C, a rigor di metrologia, avresti problemi anche a utilizzarlo a 80°C Big Grin
Ma questo vale anche se lo misuri a 20°C e 30°C, utilizzare lo strumento a 25°C vuol dire basarsi sull'assunzione che l'errore sia lineare.

Tuttavia, anche se non puoi dire con certezza che la linearizzazione dell'errore sia possibile tra i 2 punti di taratura, hai almeno le basi per poterlo assumere dato che hai 2 punti margine.
Oltre i 140°C non hai invece più nessun punto su cui basare un assunzione di questo tipo, potresti lavorare vicino a quel limite (per es 150°C) assumendo che anche se ci fosse un aumento esponenziale dell'errore in ogni caso la prima parte dell'esponenziale è approssimabile a una linearizzazione, ma oltre un certo punto (che non conosci!) l'errore potrebbe assumere un qualsiasi valore e quindi non puoi più avere fiducia sulla misura.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)