Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Tarature e manutenzione degli strumenti
#1
Ciao a tutti, sto accreditando un laboratorio secondo la ISO 17025:2005.

Dovendo chiamare una ditta esterna per la manutenzione e la taratura degli strumenti necessari per lo svolgimento delle prove oggetto di accreditamento, ovvero:
incubatori;
cappa biologica;
refrigeratori;
pipettatori.

Vorrei sapere a quali caratteristiche deve rispondere questa ditta.
Attualmente ne ho trovata una certificata ISO 9001-DNV che mi ha fornito un preventivo dove viene specificato che la cabina di sicurezza sarà verificata secondo la UNI EN 12469 e ISO 14644-1-2, le pipette secondo DIN 12650, l'incubatore ed il refrigeratore controllato secondo una rispondenza di temperatura con termometro certificato SIT.

Bastano queste caratteristiche per essere conformi ai requisiti richiesti da ACCREDIA ai fini dell'accreditamento?

Grazie a chi mi risponderà!
Ciao, Lorenzo.
Smile
Cita messaggio
#2
(01-07-2016, 15:01)Lorenzo f Ha scritto:  Ciao a tutti, sto accreditando un laboratorio secondo la ISO 17025:2005.

Dovendo chiamare una ditta esterna per la manutenzione e la taratura degli strumenti necessari per lo svolgimento delle prove oggetto di accreditamento, ovvero:

Vorrei sapere a quali caratteristiche deve rispondere questa ditta.
Attualmente ne ho trovata una certificata ISO 9001-DNV che ...
secondo una rispondenza di temperatura con termometro certificato SIT.

Bastano queste caratteristiche per essere conformi ai requisiti richiesti da ACCREDIA ai fini dell'accreditamento?

Grazie a chi mi risponderà!
Ciao, Lorenzo.
Smile

Tenendo conto che il passaggio da SIT a LAT è stato nel 2010/2011, il fatto che il termometro sia certificato SIT non suona proprio benissimo.

Comunque mi pare che il paragrafo 5.6.2 del documento ACCREDIA RT-08 rev 03, specifichi che la conditio sine qua non per le tarature degli strumenti sia la garanzia della riferibilità.
Cita messaggio
#3
Grazie per la risposta Incerto Smile

un'ultima cosa,

se volessi fare svolgere le manutenzioni (di termostati, refrigeratori e cappe) da una ditta esterna, basta una qualsiasi ditta operante nel settore oppure, come nel caso delle tarature, deve avere dei requisiti specifici?

Preciso che il manuale d'uso e manutenzione degli strumenti in questione non fa alcun riferimento alla manutenzione.

Grazie mille!!
Cita messaggio
#4
ps.

correggo: il manuale d'uso e manutenzione dello strumento dice che bisogna rivolgerci alla ditta produttrice.
Il punto è che la ditta produttrice è fallita.

Come potrei risolvete la situazione? A chi faccio fare le manutenzioni? (preciso che non possono essere svolte internamente al laboratorio)

Grazie a chi mi risolve questo dilemma.
Cita messaggio
#5
(20-07-2016, 10:00)Lorenzo f Ha scritto:  ps.

correggo: il manuale d'uso e manutenzione dello strumento dice che bisogna rivolgerci alla ditta produttrice.
Il punto è che la ditta produttrice è fallita.

Come potrei risolvete la situazione? A chi faccio fare le manutenzioni? (preciso che non possono essere svolte internamente al laboratorio)

Grazie a chi mi risolve questo dilemma.

Affidati ad una ditta Certificata ISO9001 che tenga in regime di qualità la strumentazione le le procedure.
Cita messaggio
#6
Buongiorno, dato che l'argomento riguarda sempre le apparecchiature di laboratorio riutilizzo questo topic.

Vorrei condividere con voi un'ulteriore questione.

Per far eseguire la validazione e la taratura (centro LAT) di strumenti è necessario il Manuale d'uso e manutenzione (che servirà ai tecnici della ditta a cui verrà affidato l'incarico). Se dei Manuali di specifici strumenti (un refrigeratore e una pompa a vuoto) sono stati smarriti come posso procedere? Ho già provato a cercare il manuale specifico mediante il numero di serie sul sito del produttore ma niente (si tratta di strumenti un po' datati).

Grazie in anticipo a chi condividerà delle soluzioni Smile
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)