Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Taratura interna manometri
#1
Buona sera a tutti.
Mi hanno assegnato questo compito e non so come uscirne quindi chiedo a voi un appiglio per risolvere il problema.
Dunque per il mio sistema di qualità ho dei manometri (da battaglia) che uso per le misurazioni di pressione degli impianti in esterna.
Tali manometri sono 0-10 bar cl 1.6 (dn 50).
La pressione che mi accingo a misurare varia tra 4-5 bar, o 8-10 bar.
Il problema è che devo periodicamente verificare la bontà della misura effettuata con questi manometri, paragonandoli con quelli interni che mandiamo periodicamente a tarare presso centri di taratura.
Il mio sistema di qualità mi richiede i criteri di accettabilità....... e non ho idea di quali parametri analizzare.
Diciamo che generalmente la misura dello scostamento da verificare si attesta intorno all'uno-due bar
insomma gli strumenti sono dozzinali ma devo comunque dargli dei parametri.
Potete darmi delle indicazioni?
Cita messaggio
#2
Ciao Steppas,
se ho capito bene il tuo problema dovresti effettuare una prova di compatibilità i tuoi manometri da battaglia e dei manometri più raffinati tarati presso un centro esterno.

Puoi fare riferimento
UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010
Valutazione della conformità - Requisiti generali per prove valutative interlaboratorio
Cita messaggio
#3
Esatto!
Io devo dire al mio ente certificatore che a seguito delle comparazioni tra manometro campione (tarato esternamente) e manometri da battaglia, la differenza della misura è minore di un certo valore per cui io posso considerare attendibile il valore misurato dal manometro da battaglia.
In pratica io faccio su una scala da 0 a 10 bar 5 misurazioni in salita e altrettante in discesa.
Raccolgo i dati (misura Manometro campione e misura manometro battaglia) e poi ? basta dire che ho un determinato scarto e quindi ci stò dentro?
Quanto mi sento ignorante
Cita messaggio
#4
Ciao Steppas,

in allegato un file che spero ti possa essere utile per la valutazione dell'indice di compatibilità di due manometri.
Riporti gli errori e le incertezze nelle tabelle, e alla fine hai il risultato. Io ho inserito dei dati indicativi
La formula finale che valuta la bontà del risultato è stata presa dalla procedura ISO 17043.
Conviene che gli dai un'occhiata.

Saluti,

Maybe
Cita messaggio
#5
Non vedo l'allegato!
Sbaglio qualcosa?
Cita messaggio
#6
Mi sa che mi è scappato.
Ci riprovo.


Allegati
.xls   Prova compatibilità Pressione.xls (Dimensione: 36.5 KB / Download: 101)
Cita messaggio
#7
Mmmm
Intanto grazie.
Allora io devo comparare solo uno strumento (da battaglia ) per volta, con il mio campione.
Quindi non capisco primo e secondo strumento comparati.
In realtà ho lo strumento campione con tanto di certificato di taratura da un centro accreditato, che mi dice che lo strumento ha un Expanded Uncertainty X per ogni misura sulla scala dei punti presi in esame.
Per mezzo di questo manometro che chiamerò 1° dovrò verificare n manometri da battaglia che chiamero B1, B2, Bn.
Alla fine delle prove per ogni Bn devo dire di quanto la misura di Bn si scosta dalla misura del manometro 1° e se lo scostamento delle misure di Bn è accettabile o meno considerando tutti gli eventuali errori del caso .
Non essendo ferrato in materia ti chiedo cortesemente di cercare di capirmi e di spiegarti con termini comprensibili
Cita messaggio
#8
Allora diciamo che inserisci come "Primo strumento in prova" lo strumento tarato dal centro di taratura. Quindi inserisci gli errori e le incertezze, in salita e discesa, rilevate.

Come "Secondo strumento in prova" inserisci i vari B1, B2, Bn strumento da battaglia. Anche qui inserisci gli errori e le incerezze, in salita e discesa, che hai calcolato.

In "Confronto dei valori" otterrai la valutazione dell'indice di compatibilità. Se il valore è minore di 1 l'esito viene ritenuto positivo
Cita messaggio
#9
HO capito grazie mille... ora provo poi ti faccio sapere.
ma sul certificato di taratura del manometro 1° ho le seguenti colonne: applied by standard; indicated on test unit; deviation ; expanded uncerainty ,
quindi per l'incertezza estesa credo sia expanded uncertainty (ok), ma per l'errore medio in salita e discesa quale devo prendere?
Per curiosità il fattore 1 come limite come lo stabilisci?... pensi che associato al tipo di strumento (da battaglia) che abbiamo noi sia sufficiente?
Ciao.
Cita messaggio
#10
Aiuto!
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)