Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Tarare si, ma cosa?
#1
Come noto, il passo che precede la taratura di uno strumento di misura é specificare al laboratorio cosa si vuol fare: indicare gli standard da seguire laddove esistono, richiedere che il laboratorio sia accreditato per quel test, i _costi&tempi_ e cosí via.
Ma cosa fare quando non si conoscono gli standard da applicare ? ad esempio in aambito EMC, so che per il ricevitore EMI devo richiedere calibrazione secondo CISPR 16-1-1.
Ma cosa chiedere per l´antenna ? teoricamente so che la richiesta é secondo ANSI C63.5 ma non conosco lo standard e non so cosa ci sia dentro. Esiste un documento o un ente dove ricercare, per ogni strumento, i parametri da tarare ?
Cita messaggio
#2
Questo è quello che faccio io

Per l'attrezzatura EMC ogni strumento è definito da una norma di base e quindi occorre guardare i dati riferiti nella norma di base.
Per l'attrezzatura meccanica e in generale per gli strumenti di misura mi riferisco al manuale del costruttore ed eventualmente alle norme che esso richiama.

Quindi sarei curioso anche io se c'è qualche risorsa online che ci può aiuare........
Dennis

Ricordate..... Le prove vanno fatte bene!!!! Tongue

Cita messaggio
#3
Ad essere sinceri, mi sono trovato in seria difficoltá durante la preparazione della taratura degli strumenti.
Per alcuni non sapevo davvero che pesci prendere come l´antenna. Mi sono rivolto ad un laboratorio di taratura chiedendo una taratura accreditata. Non ho indicato lo standard in quanto non lo conosco, ho chiesto cosí di supportarmi in base alle esigenze del nostro piccolo laboratorio. Chiaramente dovevano essere presenti almeno i parametri descritti nel datasheet.
A conclusione della taratura ricevo il relativo certificato e forse colpa mia, solo dopo controllo se il laboratorio é accreditato per quelle grandezze.
Il laboratorio risulta accreditato solo per una delle grandezze, il resto no.
La prima conclusione é quella che non basta il logo "laboratorio 17025 nr...bla bla bla" in prima pagina ma bisogna poi anche controllare che tutte le grandezze tarate siano sotto accreditamento.
Inoltre, guardando le prove accreditate proposte da altri laboratori piú grandi trovo 2 o 3 grandezze non presenti nel mio certificato o nel datasheet.
Per questo mi chiedo, basta controllare/tarare i dati inseriti nel datasheet o si trova da qualche parte una check-list per ogni strumento di misura ? Questo sarebbe di grande aiuto.
Cita messaggio
#4
Il discorso penso che sia questo, anche se ciò che riporto di seguito è una mia idea dovuta all'esperienze con laboratori prova e taratura con cui collaboro

A prescindere dal discorso dell'accreditato o meno in quanto secondo me il laboratorio, per onestà, prima di mandarti l'offerta ti doveva dire quali erano le misure per cui lui era accreditato...... Comunque su queste cose non ci entro....

Facciamo un esempio: Io laboratorio di taratura inizio oggi a lavorare. Mi arriva una antenna e ne verifico i dati riportati e di cui il costruttore ne specifica una tolleranza nel datasheet (mettiamo conto 3 grandezze).
Domani mi arriva un altra antenna e il suo datasheet mi specifica un altro dato, quindi eseguo le misure del giorno prima, più la nuova misura (4 grandezze). Così via fino a che ho verificato 50 antenne ed ho visto che con 7 grandezze verifico di sicuro ciò che dichiara ogni costruttore nei propri datasheet. Deciso quindi di procedere d'ora in poi misurando sempre le stesse 7 grandezze su ogni antenna che mi arriva in taratura.
Se te sei il proprietario della prima antenna ti serve sapere le misure delle altre 4 grandezze che il laboratorio non ti ha misurato? quale è il tuo metro per capire se l'antenna è buona in base alla misura eseguita se il costruttore non ti dichiara nessun range e te non sai nemmeno quale è il valore aspettato?
Magari il laboratorio adesso che fa 7 misure ti chiede anche più soldi per eseguire le misure, sia per il tempo, sia magari perchè ha dovuto acquistare strumentazione ulteriore.
Quindi secondo me te devi chiedere le misure che ti interessa che siano tarate e valutarne i risultati in base alle tue esigenze, più che in base al datasheet. Se non sai che pesci prendere prendi invece ciò che dichiara il datasheet.
Ripensandoci bene penso che per ogni strumento, volendo, ci sarebbero infinite misure da fare, di cui una piccola parte sensate e le altre senza senso.
Sta a noi capire cosa ci interessa e alle volte fidarci dei propri fornitori di taratura.......
Dennis

Ricordate..... Le prove vanno fatte bene!!!! Tongue

Cita messaggio
#5
Ecco, trovato qualcosa qui:
http://www.accredia.it/extsearch_documentazione.jsp?area=7&ID_LINK=72&page=3&IDCTX=416&id_context=416
Cita messaggio
#6
Veramente ottima guida. Subito salvata in locale.  Big Grin Big Grin Big Grin Big Grin
Dennis

Ricordate..... Le prove vanno fatte bene!!!! Tongue

Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)