Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Frequenza di taratura della strumentazione aziendale
#1
Una delle discussioni più dibattute in azienda è spesso quella riguardante la frequenza di taratura della strumentazione. Proviamo ad affrontare l’argomento con spirito ironico dai diversi punti di vista aziendali:

Tecnico di laboratorio: La taratura va eseguita almeno una volta l’anno oppure ogni sei mesi per alcuni strumenti, e va eseguita su tutta la strumentazione aziendale.

Responsabile Gestione Qualità: la taratura va eseguita quando è necessario in funzione della tipologia dello strumento e del suo utilizzo. Non tutta la strumentazione aziendale va verificata.

Ufficio Acquisti: La taratura sulla strumentazione non va eseguita, basta il certificato di conformità del costruttore rilasciato all’atto dell’acquisto.

Quale delle tre figure aziendali ha la visione corretta sulla questione oggetto della discussione. Credo che l’RGQ sia la funzione aziendale che si è avvicinata maggiormente alla soluzione al quesito posta in precedenza, non per meriti personali ma perché ha espresso l’opinione che sta nel mezzo delle altre due.
Le domande che ci si deve porre a questo punto sono più di una:

1-devo o non devo tarare lo strumento??
Se avete la necessità di conoscere la “bontà” dello strumento (in termini numerici) è d’obbligo sottoporlo a taratura da parte di un laboratorio che ha la competenze per eseguire tale verifica (a questo proposito vi rimando a questa discussione:
http://www.misurando.org/forum/Thread-Differenze-Certificato-vs-Rapporto-di-taratura

2-ogni quanto lo devo tarare??
La scadenza della vostra taratura è dettata dalla conferma metrologica che eseguite dopo la taratura. Se lo strumento rientra nei limi della conferma metrologica siete sicuramente dentro il periodo di taratura corretto, altrimenti tale periodo deve essere ristretto in funzione della deriva dello strumento. Le considerazioni vanno fatte in funzione del fatto che il mancato rientro nei limiti prefissati in conferma metrologica genererà il rientro di lavorazioni fallate, non conformi ecc... A questo proposito vi rimando a questa discussione:
http://www.misurando.org/forum/Thread-Conferma-metrologica

I requisiti generali da soddisfare li trovate all’interno della norma UNI EN ISO 9001: 2008 paragrafo 7.6. e 7.4. Da tener ben presente per le decisioni di conformità o non conformità a specifiche i requisiti della UNI EN ISO 14253 - 1: 2001 e per le valutazioni di idoneità all’uso la UNI EN ISO 10012: 2004.
Cita messaggio
#2
Multimetro palmare utilizzato per verifiche spicce da campo. Esempio devo verificare se c'è un 12V oppure no, lo devo tarare???
Cita messaggio
#3
Matteo, stai scherzando??? Non non tararlo, ti serve solo per capire se un oggetto funziona oppure no. Se tu lo utilizzassi per eseguire tarature allora si che andrebbe verificato.

Ciao
Cita messaggio
#4
Si in effetti ho visto aziende che verificavano pure il plantare delle scarpe solo perchè il verificatore lo chiedeva.
Cita messaggio
#5
E si in questo senso anche io ho visto molti sprechi. Ci sono anche aziende che tarano a ragion veduta gli strumenti ma poi non usano il certificato di taratura.
Cita messaggio
#6
In ambito Farmaceutico si bada molto all'aspetto formale ma meno a quello tecnico. Mi spiego meglio se una data è errata lo si nota subito ma i dati della taratura non vengono nemmeno presi in considerazione. Questa è scarsa cultura metrologica.
Cita messaggio
#7
Caro Matteo noi di Misurando siamo quà proprio per diffondere cultura metrologica, come recita lo slogan.

Con NOI DI MISURANDO intendo tutti gli iscritti e i partecipanti della community.
Cita messaggio
#8
Annosa questione la frequenza di taratura. Nessuna norma internazionale riporta una qualsivoglia frequenza, mentre tutte le norme riferiscono questa questione al know how aziendale.
Cerco di rispondere alla domande poste da Enrico secondo la mia esperienza.
Domanda 1: La ISO 9001 richiede che le apparecchiature di misura vengano necessariamente sottoposte a conferma metrologica se servono a dare la conformità al prodotto (o servizio). Quindi la strumentazione di misura che non serve a dare la conformità al prodotto non necessita di taratura. Ora, definire ciò che serve a questo scopo non è sempre facile. Sicuramente ciò che effettua una misura diretta sul componente prodotto va tarato, ma vanno tarati anche quelli strumenti che servono a tenere sotto controllo i processi in caso no si riesca a testare direttamente il prodotto.
Domanda 2: Non è vero che tutti gli strumenti vanno tarati una volta all'anno. La frequenza dipende dalla criticità del controllo che devo effettuare (se il controllo è sul core businness aziendale o ho a che fare con tolleranze molto strette forse è meglio controllare lo strumento più spesso), dall'usura dello strumento stesso durante il suo utilizzo (tipica valutazione per strumenti per attributi), e da quanto viene utilizzato.
Quindi non ci possono essere regole "internazionali", ogni azienda deve conoscere il proprio processo/i di misura e regolarsi di conseguenza.
Se non si ha abbastanza esperienza in questo senso allora si può pensare di controllare inizialmente la strumentazione con intervalli più stretti (una volta all'anno, ogni sei mesi...) e poi dilatare o restringere l'intervallo di conseguenza.
Di solito comunque consiglio di dividere il parco strumenti in famiglie e di gestire le frequenze di taratura non per singolo strumento ma per intere famiglie, appunto.
Cita messaggio
#9
Generalmente si tarano gli strumenti una volta l'anno per questioni di organizzazione/gestione del lavoro, io lavoro con decine di banchi prova formati da decine e a volte centinaia di strumenti, la taratura in genere avviene annualmente se no il lavoro diventerebbe troppo complesso, in casi particolari, generalmente se richiesto dal produttore dello strumento o se nel tempo si capisce che il particolare strumento dà problemi si riduce il periodo a 6 o 3 mesi. Però non esistono regole fisse, dipende dall'uso e da un pizzico di buon senso.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#10
Grazie Tommy per il tuo prezioso contributo.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)