Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Display termometro digitale
#1
Vi pongo un quesito riguardante il display di un termometro digitale.
In quale punto della scala il display, nell'ultima cifra indicata, passa a quella successiva?
Un esempio per spiegarmi meglio.
Se un termometro con risoluzione 0.1 °C indica 37.3, in quale campo è situato il valore?
Tra 37.25, se ammettiamo che la 2a decimale faccia "scattare" la 1a decimale al valore successivo e per la stessa ragione tale valore rimanga fermo fino a 37.34?
Buona giornata e grazie.
Lorenzo
Cita messaggio
#2
(09-04-2015, 12:02)Walsh Ha scritto:  Vi pongo un quesito riguardante il display di un termometro digitale.
In quale punto della scala il display, nell'ultima cifra indicata, passa a quella successiva?
Un esempio per spiegarmi meglio.
Se un termometro con risoluzione 0.1 °C indica 37.3, in quale campo è situato il valore?
Tra 37.25, se ammettiamo che la 2a decimale faccia "scattare" la 1a decimale al valore successivo e per la stessa ragione tale valore rimanga fermo fino a 37.34?
Buona giornata e grazie.
Lorenzo

Basta pensare a come reagisce il convertitore analogico/digitale. Spesso sono formati da un comparatore ("compara" la tensione analogica con una tensione di riferimento). Vien da se che quindi quando la tensione del misuratore supera la tensione di riferimento, lo strumento segna il digit successivo.
Quindi si, fino a 37.249 marca 37.2, mentre oltre marca 37.3.
Questo vale anche per gli altri tipi di convertitori A/D.
Cita messaggio
#3
(10-04-2015, 13:03)syndrome Ha scritto:  
(09-04-2015, 12:02)Walsh Ha scritto:  Vi pongo un quesito riguardante il display di un termometro digitale.
In quale punto della scala il display, nell'ultima cifra indicata, passa a quella successiva?
Un esempio per spiegarmi meglio.
Se un termometro con risoluzione 0.1 °C indica 37.3, in quale campo è situato il valore?
Tra 37.25, se ammettiamo che la 2a decimale faccia "scattare" la 1a decimale al valore successivo e per la stessa ragione tale valore rimanga fermo fino a 37.34?
Buona giornata e grazie.
Lorenzo

Basta pensare a come reagisce il convertitore analogico/digitale. Spesso sono formati da un comparatore ("compara" la tensione analogica con una tensione di riferimento). Vien da se che quindi quando la tensione del misuratore supera la tensione di riferimento, lo strumento segna il digit successivo.
Quindi si, fino a 37.249 marca 37.2, mentre oltre marca 37.3.
Questo vale anche per gli altri tipi di convertitori A/D.

Salve a tutti
Questo è valido per qualsiasi strumento: quando leggi 37,3 hai una certa incertezza dovuta alla risoluzione dato che il segnale in ingresso può andare da 37,3 - 0,1/2 a 37,3 + 0,1/2.
In pratica hai una distribuzione rettangolare della probabilità. Cioè il segnale in ingresso ha le medesime probabilità di trovarsi in qualsiasi punto dell'intervallo che ho detto prima. Il contributo all'incertezza è dato dalla risoluzioine diviso radice quadrata di 12.
Non conosco a cosa ti serve sapere quando "scatta" il termometro. Ma se vuoi avere una misura più accurata, cercare di congelare l'istante in cui la cifra cambia non mi sembra il modo migliore di procedere.
Io aspetterei di avere una indicazione stabile (e con la temperatura non è sempre facile) e poi valuterei l'incertezza.
Scusa se ho cercato di interpretare la tua domanda ma tempo fa io ho commesso l'errore di voler "indovinare" la grandezza in esame aspettando che l'indicazione cambiasse.
Ciao
Giancarlo
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)