Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Criterio di accettabilità dell'incertezza.
#1
Ciao a tutti, chiedo un consiglio ai voi più esperti di criteri di accettazione delle incertezze.
Vi preciso che noi eseguire le tarature delle nostre bilance (sia tecniche che analitiche) internamente con pesi certificati.
Nell'ultima visita ispettiva di accredia ci è stato fatto un rilievo sul criterio di accettabilità dell'incertezza di taratura. Qui stiamo trovando un po’ di difficoltà sul come rispondere a questo rilievo, qualcuno di voi può darmi un consiglio o un riferimento che mi aiuti a risolvere? Grazie
Cita messaggio
#2
Ciao

Prova a dare un'occhio alla guida Accredia:

http://www.accredia.it/UploadDocs/3952_DT_06_DTRev_00.pdf

se ne è parlato pure qui: http://www.misurando.org/forum/T-accredia-dt-06-dt
Cita messaggio
#3
Ciao
in aggiunta alla guida Accredia, prova a dare un'occhiata anche all'originale in inglese
(http://www.euramet.org/publications-media-centre/calibration-guides-and-technical-guides/)
la guida che interessa è la 18
alla fine ci sono tre esempi interessanti per 3 tipologie diverse di strumenti per portata.
In alternativa puoi fare riferimento alla normativa sulla metrologia legala, ma in questo caso si tratta di controlli di tipo diverso, per gli strumenti a funzionamento non automatico (NAWI) del tipo passa/non passa in cui non c'è una valutazione dell'incertezza dello strumento ma solo un valore limite per quella delle masse
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)