Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Corretta taratura sonde di temperatura
#1
Buongiorno a tutti,
cerco di porre i miei quesiti in maniera più corretta possibile. Scusate eventuali imprecisioni, ma mi avvicino per la prima volta la mondo delle tarature e sto cercando di farmi un po' di conoscenza.
Lavoro in una azienda che produce medical device e come immaginerete è richiesto che gli strumenti di misura utilizzati nella produzione siano soggetti a taratura periodica.
Attualmente abbiamo svariati equipment di produzione che hanno al loro interno delle sonde (principalmente di temperatura, pressione e timer).

Ora devo rivedere i processi di taratura delle sonde di temperatura, ma ho un po' di confusione.

Il processo attuale è:
1. Dal dipartimento manufacturing Engineer vengono stabiliti i range di precisione richiesti (solitamente +- 3°C) e il range di utilizzo (0-300°C).
2. Annualmente viene fatta una verifica a 100, 200 e 300°C e si verifica tramite confronto con un primario che il valore letto non discosti dal valore del primare della precisione richiesta.
3. L'accuratezza del primario (termocoppia) deve avere una incertezza di 1:4 rispetto allo strumento misurato.

Il processo è corretto?
I miei dubbi sono su:
1. Numero di misurazioni
2. Calcolo dell'incertezza
3. Riferimenti normativi che mi guidano sulla periodicità della taratura, sulla modalità della taratura, ecc..

grazie a tutti.
Cita messaggio
#2
Ciao r benvenuto nel gruppo. In questi giorni sono occupato con la visita ispettiva per il rinnovo del l'accreditamento e non riesco a risponderti. Settimana prossima con più calma ti spiego tutto.
Cita messaggio
#3
Ciao il processo mi sembra corretto anche se per quel range di temperature mi sento di consigliarti l'utilizzo di una termiresistenze al posto di una termicoppia come frumento campione. Per il calcolo di incertezza trovi una discussione contenente dei fogli di Excel utili allo scopo nella sezione temperatura. Per le scadenze di taratura mi sembra che una verifica annuale sia sufficiente. Organizzati per eseguire una verifica intermedia sul tuo campione per essere sicuro che durante l'intervallo annuale non si verifichino derive anomale sul tuo campione.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)