Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Convenzione con INRIM Accredia
#1
ACCREDIA e INRIM, l'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica, hanno siglato una convenzione che consentirà di rafforzare il team di lavoro dedicato all'attività di accreditamento dei laboratori di taratura.

In particolare INRIM, il principale ente di ricerca italiano che si occupa di scienza delle misure e dei materiali - firmatario per l'Italia dell'Accordo internazionale di mutuo riconoscimento dei campioni di misura - metterà a disposizione del sistema di accreditamento governato da ACCREDIA oltre 350 giornate di attività altamente specialistica da parte dei suoi tecnici, garantendo le conoscenze e le competenze maturate in più di trent'anni di esperienza nel settore della taratura.

Le verifiche di ACCREDIA sui laboratori hanno lo scopo di attestare la loro competenza a svolgere le attività di taratura degli strumenti e delle apparecchiature di misura che vengono utilizzate nei diversi processi di produzione di beni e servizi e nella tutela di consumatori e cittadini, dalle bilance agli autovelox, ai contatori dell'energia e del gas naturale.

I 170 laboratori accreditati hanno rilasciato nel corso del 2013 oltre 105 mila certificati di taratura su strumentazioni utilizzate in vari settori, dalla meccanica di precisione all'ottica, dall'inquinamento ambientale a quello acustico, dalla radiologia clinica alla radioterapia.

Per le verifiche dei laboratori di taratura ACCREDIA si avvale di 66 ispettori, di cui 50 tecnici, 4 ispettori di sistema e 12 con la doppia qualifica (tecnica e di sistema). Il corpus ispettivo conta inoltre sul supporto di 17 esperti di settore.

Per quanto riguarda l'attività di verifica condotta nel 2013 da ACCREDIA, l'impegno degli ispettori è stato di 565 giornate, divise tra visite ispettive ed esami documentali.

"Le tarature effettuate sotto accreditamento rappresentano un sostegno concreto alle imprese per competere sui mercati nazionali e internazionali, qualificando al meglio il 'prodotto Italia' - ha affermato il cav. Federico Grazioli, presidente di ACCREDIA - "La possibilità di collaborare con INRIM ci consentirà di sviluppare nuove pratiche in campi innovativi quali la biometrologia, l'agroalimentare, la meccanica ed i contatori elettrici e del gas naturale".

"Le certificazioni metrologicamente riferibili sono fondamentali per rimuovere le barriere tecniche al libero scambio delle merci - sostiene il prof. Massimo Inguscio, presidente INRIM. "L'INRIM svolge il compito di laboratorio primario non soltanto mantenendo per l'Italia campioni di riferimento nel confronto internazionale ma anche creando riferimenti per le nuove sfide che riguardano la qualità della vita, l'energia e l'ambiente. In questo la collaborazione di Accredia ci consentirà di rendere effettivi e operativi i risultati della ricerca metrologica".

http://www.accredia.it/news_detail.jsp?ID_NEWS=1592&areaNews=95&GTemplate=default.jsp

Fonte: Accredia
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)