Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 4 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Confronti interlaboratorio ISO/IEC 17043:2010
#1
I confronti interlaboratorio sono regolati dalla normativa UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010.

Per confronto di laboratorio si intende una serie di misurazioni eseguite su uno stesso oggetto (strumento) da due o più laboratori che eseguono tali misure in condizioni prestabilite.

Essi si eseguono poiché il laboratorio deve prevedere procedure di tenuta sotto controllo della qualità delle misure (previsto dalla IEC 17025:2005).

Inoltre l'ente accreditante deve tenere in considerazione la partecipazione e le prestazioni del laboratorio sottoposto a valutazione utilizzando anche il confronto interlaboratorio per la valutazione finale (ISO 17011:2005).

L'ente accreditante ha inoltre la facoltà di organizzare confronti interlaboratorio a scopo valutativo. Esso prevede, per i laboratori accreditati, un confronto ogni 4 anni cioè almeno uno eseguito nel periodo di accreditamento. I confronti inoltre vengono richiesti anche in concomitanza di estensioni di accreditamento o in caso di accreditamenti ex-novo, per accertare le capacità di operare di un laboratorio.
In caso un laboratorio non abbia soddisfatto i requisiti durante un confronto esso dovrà predisporre azioni correttive atte a riportare la situazione alla normalità. In caso esso non avvenga il centro non potrà avere l'estensione di accreditamento o non sarà rilasciato in benestare per operare all'interno del circuito dei centri accreditati oppure se già ne fa parte sarà sospeso per lo specifico settore di accreditamento per il quale ha partecipato al confronto.

Per i confronti organizzati da Accredia essi vengono condotti i forma anonima. Gli ispettori tecnici scelgono i valori di riferimento e stilano la lista dei laboratori che dovranno partecipare. In seguito l'ente si occuperà di valutare i risultati del confronto.

Gli ispettori tecnici devono determinare

il valore di riferimento, mref

 la sua incertezza estesa, Umref

Questi valori vengono forniti ai laboratori che partecipano al confronto.

I confronti danno esito positivo se vi è compatibilità tra i risultati di misura utilizzando la formula:

En=(mLab – mref) / radq(UmLab^2 + Umref^2)

mLab: risultato di misura del laboratorio

mref: valore del misurando di riferimento

UmLab: incertezza estesa del laboratorio

Umref: incertezza estesa del valore di riferimento

En: Rapporto entro il quale il confronto deve rimanere ovvero, deve essere inferiore o uguale ad 1



Finito
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)