Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
catena di misurazione
#1
ciao,
mi occupo di calibrazioni e validazioni presso una ditta farmaceutica. avevo una domanda riguardante le catene di strumenti per le misurazioni.
Di recente ho dovuto effettuare una quantità di misurazioni folle (succede periodicamente con il fermo dei loop di produzione acqua distillata/osmotizzata) e stavo cercando un modo per limitare la cosa. Attualmente molte sonde in uso hanno un trasmettitore integrato con i soliti 4/20mA analogici in uscita che vanno direttamente nei plc degli impianti, quindi come buona norma faccio aggiustamenti e letture direttamente a pannello, ignorando quindi quello che effettivamente legge la sonda. mi chiedevo se era possibile in qualche modo (ovviamente con una spiegazione a prova di audit esterno tipo FDA o BSI) "fissare" le scale a pannello e aggiustare direttamente la sonda al trasmettitore, così da permettermi di prepararle prima e poi installarle già pronte.
sono consapevole che non è la stessa cosa, e stavo quindi pensando di aggiungere un controllo sulla resistenza dei cavi e di ridurre la tolleranza di calibrazione (attualmente 1°C) così da riassorbire l'errore aggiunto.

fatemi sapere se avete qualche idea che magari provo ad applicarla anche qua
Cita messaggio
#2
Purtoppo ho cercato di decifrare non avendo mai utilizzato codeste sonde e codesti trasmettitori.
Sonda e trasmettitore è qualcosa come riportato nel seguente link ?????:
https://www.itsensor.it/sonda-di-temperatura-per-canale-con-uscita-4-20ma-o-0-10v-cod-tm-65.html
Ad oggi se capisco bene metti la sonda termometrica nel fornetto e leggi cosa ti dice il PLC, aggiusti e poi annoti i valori e guardi che stiano in 1°C. Però in questo modo fai una messa in punto più che una taratura vera e propria .....
Comunque da quello che vedo dal sito che ti ho postato, questi trasmettitori non si possono mettere in punto. Loro nascono in quella maniera e si spera che perdurino nel tempo in quella maniera. Li puoi chiaramente tarare da soli ponendoti con un carico paragonabile a quello del plc in uscita al trasmettitore e vedere per ogni Temperatura la corrente erogata. Per vedere la corrente è sufficiente misurare la tensione ai capi del carico che hai messo avendolo precedentemente tarato.
In questo modo hai una tabella T/mA.
Domanda?
Con questa ci fai niente con i PLC, Ovvero puoi dire al PLC che TOT corrente equivale a TOT temperatura?
In questo modo non fai altro che installare il trasmettitore e poi settare l plc con i dati di quel trasmettitore. Poi devi tarare i plc con un generatore di corrente ideale e vedere se convertono correttamente la Temperatura. Quindi in definitiva hai doppia taratura da fare. La catena deve essere comunque coperta....
La resistenza dei cavi non influisce perchè da quello che vedo questi trasmettitori funzionano con impedenze anche elevate (quello del sito fino a 500 ohm con una tensione di alimentazione di 24VDc). Magari puoi introdurre un controllo che l'impedenza vista lato trasmettitore verso il PLC e quindi misurando i cavi della prolunga e l'impedenza intrinseca del PLC siano inferiori all'impedenza massima prevista per quel sensore da datasheet. Anche qui però ci sarebbe da vedere se la risposta del trasmettitore è sempre la stessa al variare del carico. Secondo me cambia un pò...
Non capisco cosa vuoi dire con ridurre la tolleranza di calibrazione. Facendo in questo modo è impossibile che tu riesca a metterlo in punto in modo più fine di quanto tu non faccia con il vecchio metodo.
Però ti chiedo una cosa: Prima della messa in punto, ovvero dell'aggiustamento tramite PLC dei valori riletti dalla sonda, effettui una verifica della taratura per vedere cosa aveva letto fino ad adesso la sonda? Esegui quindi doppia taratura prima e dopo la messa in punto? Questo è fondamentale per garantire misure sempre efficienti che la tua azienda effettua.
Se me la metti subito in punto non sò cosa avevo letto fino a ieri e se avevo letto bene....
Spero di averti dato degli spunti.
Facci sapere
Dennis

Ricordate..... Le prove vanno fatte bene!!!! Tongue

Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)