Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
accreditamento 17025 implicito
#1
Buongiorno

innanzitutto mi scuso perchè il mio primo messaggio in questo forum ė una richiesta di aiuto. Spero presto di poter ricambiare le informazioni che eventualmente mi darete. Spero inoltre che la cosa possa essere utile anche ad altri.

Inoltre permettetemi due parole di presentazione: lavoro come ingegnere in un'azienda produttrice di dispositivi medici e mi occupo di seguire i test e le certificazioni.

La mia domanda ė:

fra le specifiche di una gara d'appalto c'ė scritto: "il prodotto deve essere testato secondo la norma A da un laboratorio accreditato secondo 17025. La norma A ė una parte della norma B".

Andando a leggere la norma A si vede che questa dice di effettuare una serie di prove in un certo ordine.Ciascuna prova ė regolata da una specifica norma. Diciamo per esempio A1 A2 A3 A4.
La norma A dice inoltre di fare una verifica funzionale secondo la norma C prima e dopo di ciascuna prova.

Vengono individuati due laboratori, si va sul sito accredia a verificare per quali prove sono accreditati.
Il primo lo risulta per B A1 A2 A3 A4 C
Il secondo lo risulta per A1 A2 A3 A4

La domanda ė: quale dei due laboratori può considerarsi accreditato per la norma A?
Solo il primo?Entrambi?Nessuno dei due?

Grazie
Cita messaggio
#2
Ciao e benvenuto.

Stiamo parlando di laboratori di prova giusto?? Comunque il primo dei due laboratori mi sembra di capire che abbia tutti i requisiti di cui hai bisogno.
Cita messaggio
#3
Buonasera,
grazie per la risposta. Anche se vedo che è un argomento poco frequentato mi fa piacere dare qualche informazione in più, magari a qualcuno possono essere utili.
Aggiungo alcune precisazioni a quanto detto prima.

Prima ho scritto "Il primo lo risulta per B A1 A2 A3 A4 C Il secondo lo risulta per A1 A2 A3 A4". In realtà il primo laboratorio non è accreditato 17025 per B. Il primo laboratorio è accreditato 17065 per la norma B.
Questo significa che è un "organismo notificato" per la norma B. E la 17065 dice (se volete dico l'articolo preciso): "se un organismo 17065 ha bisogno di fare delle prove per valutare la conformità ad una norma può farle internamente o esternamente. Se le fa esternamente deve rivolgersi a laboratori accreditati 17025 e se lo fa internamente le deve fare seguendo quanto prescritto dalla 17025".

Quindi è chiaro a questo punto che il primo laboratorio ha tutti i requisiti. È inoltre chiaro che per essere accreditati 17025 per una norma non è necessario averla esplicitamente nel documento dello scopo ma è sufficiente avere nel documento dello scopo tutte le norme richiamate che descrivono delle prove (il primo laboratorio mi fa la prova internamente).

Mi resta il dubbio se tali relazioni sono lasciate a delle valutazioni fatte caso per caso oppure se esistono delle tabelle "ufficiali" da consultare e soprattutto il secondo laboratorio che è accreditato per tutte le prove richiamate e non per la "verifica funzionale" può ritenersi accreditato oppure no?

Se dovessi scoprire altre cose aggiornerò la discussione...se poi dovesse passare qualcuno più informato ne sarei felice.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)